201811.29
0

Guasto tecnico e birdstrike: il ritardo imputabile alla circostanza eccezionale deve essere dedotto dal tempo totale di ritardo del volo.

Secondo quanto statuito dalla commissione Europea e dal Reg. Ce 261/04 la collisione tra un aereo e un volatile (c.d. Birdstrike) è un fatto eccezionale, e dunque i controlli di sicurezza dovuti a questo inconveniente non possono essere computati come ritardo del volo addebitabile alla compagnia aerea e, pertanto, la compensazione pecuniaria in caso di ritardo del volo superiore alle 3 ore non può essere corrisposta ai passeggeri.

Con la famosa sentenza Pešková (Causa C315/15 del 4/5/2017) la Corte di Giustizia Europea ha ricordato, anzitutto, che “possono essere considerati circostanze eccezionali ai sensi del regolamento gli eventi che, per la loro natura o per la loro origine, non siano inerenti al normale esercizio dell’attività del vettore aereo in questione e sfuggano all’effettivo controllo di quest’ultimo”.
La Corte dichiara che “non essendo una collisione tra un aeromobile e un volatile, e l’eventuale danno provocato da tale collisione, intrinsecamente legati al sistema di funzionamento dell’apparecchio, tale collisione non è, per la sua natura o per la sua origine, inerente al normale esercizio dell’attività del vettore aereo e sfugge, quindi, al suo effettivo controllo”.

In ultimo, la Corte statuisce che, nell’ipotesi di un ritardo prolungato del volo, causato non solo da una circostanza eccezionale che non si sarebbe potuta evitare con misure adeguate alla situazione e che è stata affrontata dal vettore con tutte le misure del caso idonee a rispondere alle sue conseguenze (collisione dell’aeromobile con un volatile), ma altre sì da un’altra circostanza il cui sopravvenire gli è imputabile (guasto tecnico dell’aeromobile), il ritardo imputabile alla circostanza eccezionale deve essere dedotto dal tempo totale di ritardo del volo di cui trattasi al fine di valutare se la parte del ritardo imputabile al vettore sia pari o superiore a tre ore e debba quindi essere oggetto di una compensazione pecuniaria.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *